Calcio e covid

A luglio assistiamo ancora a partite del campionato di calcio, ma non si tratta, come qualcuno potrebbe pensare, agli “europei” o addirittura ai “mondiali”, bensì al campionato italiano di calcio che non si è ancora concluso, causa covid 19.

Ovviamente a quelle che assistiamo sono tutt’altro che partite, orari e temperature folli, giocatori che “vagano” in mezzo al campo, risultati anomali e classifica conseguente poco attendibile per i valori reali delle squadre. Certo tante compagini fruiscono dei “punti pre-covid”, una di queste è la Juventus, però lasciatemelo dire, il calcio è un’altra cosa…

Per evidenti pressioni (Sky, Dazn, lega, Figc…), il campionato in qualche modo deve concludersi, quindi speriamo finisca davvero presto…

14 pensieri su “Calcio e covid

  1. Be’ in effetti prof solitamente di questi tempi si è soliti stare sotto l’ombrellone a leggere i quotidiani sportivi che scrivono di calciomercato, ma questa è un’estate anomala, è un anno anomalo che ha lasciato il suo segno….
    Il 2020 farà la storia ahimé per un virus che ha causato vittime, sofferenza e tanto dolore….
    Il mio auspicio è quello di vedere rotolare un pallone su campo verde nella sua normalità e soprattutto che la gente possa riappropriarsi della propria quotidianità con quel senso di libertà assoluta…
    Un abbraccio prof!!!!

    Piace a 1 persona

  2. Buona sera Prof,
    Scrivo solamente stasera in quanto il campionato si è concluso.
    È stato un post covid ingestibile, inguardabile e sopratutto zero sport.
    In questo periodo dell’anno siamo in fibrillazione dagli acquisti o cessioni, dalle partite pre campionato alla preparazione estiva invece….. quest’anno è andato cosi!
    A me personalmente le partite post covid non mi sono più interessate, una delle cause è stato la questione stadi chiusi, giusto o sbagliato che sia il calcio senza tifo non è calcio.
    Passerà dicevano, bisognerà aver pazienza anche se il mio pensiero sul virus è tutt’altro

    Piace a 1 persona

  3. Questo che sta succedendo con il Calcio a causa del COVID è triste, il calcio non è come prima , giocare senza pubblico non dà tanta emozione, però tutto questo tornerà alla normalità e godremo dello sport più amato al mondo, perché il CALCIO è più forte che il VIRUS .

    Piace a 1 persona

  4. Sinceramente penso che lo sport sia un buon intrattenimento e durante il covid ha sicuramente aiutato a distrarsi da quello che succedeva fuori. In qualsiasi caso penso che le priorità siano altre, ma comprendo le esigenze della gente.

    Piace a 1 persona

  5. Purtroppo il dio denaro fa muovere lo sport anche in situazioni difficili come quelle che stiamo vivendo, anche se a mio parere non rappresenta una esigenza impellente. Ci sono altri settori come quelli dello spettacolo come cinema e teatro che dovrebbero essere aiutati e il pubblico incentivato a partecipare.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...