Non solo lezioni classiche

mef

Il giorno 8 aprile 2019 l’istituto Giorgi di Milano (serale), ha partecipato ad un incontro con il professor Salvatore Lupo sul tema: mafia americana.

Il professor Lupo, nato a Siena e docente all’università di Palermo di storia contemporanea è sicuramente uno dei massimi esperti di mafia. Spesso infatti viene invitato a convegni sul tema, anche all’estero.

Per quanto ci riguarda è stata un’occasione per riflettere su un tema ahimè attualissimo. Si è parlato in realtà di mafia americana, appunto, con tanti riferimenti a quella “nostrana”.

A mio parere bisogna coinvolgere di più e meglio gli studenti che spesso, a torto, mitizzano i personaggi criminali, senza sapere la storia vera e quanto dolore produce alle vittime. Essi stessi, in fondo sono vittime, in quanto la criminalità crea mancato sviluppo in alcune aree disagiate del paese, determinando le condizioni per l’ingresso di nuovi affiliati nelle varie mafie, “pescando” appunto tra i tantissini giovani disoccupati e senza speranze…

Annunci

12 pensieri su “Non solo lezioni classiche

  1. Il nostro paese purtroppo ha una grande nomina “grazie alla mafia”. Ovunque andiamo siamo riconosciuti grazie a essa.
    Non è piacevole quando si va all’estero e si viene classificati mafiosi.
    Purtroppo la mafia nel nostro paese non morirà mai, in qualsiasi tipo di contesto.

    La sera dell’8 Aprile ho avuto il piacere di partecipare alla serata dedicata alla mafia americana, il professor Lupo ha spiegato per filo e per segno la questione mafia anche con qualche frase comica, giusto per sdrammatizzare il racconto.

    Bisognerebbe fare in modo che la questione mafia tocchi la nuova generazione, giusto per far capire la questione non piacevole.

    Piace a 1 persona

  2. La mafia, ovvero un’organizzazione criminale che specialmente nelle regioni meridionali è onnipresente in qualsiasi settore, sanità, pubblica amministrazione etc…è quasi un “socio” per molti cittadini…e i giovani a causa di questa piaga sociale, a causa di questo cancro sono costretti ad abbandonare le proprie terre per cercare fortuna altrove, anzi per cercare un futuro che sia degno di questo nome.
    Io, francamente, credo e ripongo tutte le mie speranze in quei politici (e sono molti), che vogliono combattere definitivamente questo male, che nel nostro paese ha fatto fin troppe vittime e fin troppi danni.

    Piace a 1 persona

  3. In sintesi lei vorrebbe un movimento antimafia?
    Ci sono molte associazioni e movimenti già dalla seconda metà del XX secolo, in quanto persone più esperte e con maggiore potere rispetto a un comune cittadino come potrebbe per l’appunto un comune cittadino cercare di combattere la mafia? Capisco che l’unione fa la forza e che tutto l’insieme della popolazione potrebbe anche contrastare l’intera mafia ma si finirebbe soltanto per creare una guerra e ovviamente quelli a rimetterci sarebbero i comuni cittadini stessi.
    Lei quindi cosa proporrebbe? Come potrebbe aiutare il coinvolgere gli studenti e dargli consapevolezza che la mafia non è solo quella descritta nei fumetti o nei film ma ben di più? A mio parere, penso che sia ok un bene perché mettere a conoscenza del vero è sempre un mene, ma allo stesso tempo in che modo aiuterebbe?
    E poi lei parla della mafia come la mafia generale e non in una specifica anche se ha fatto riferimento a quella americana. Quindi… è già difficile combatterne una parte. Combatterla del tutto direi che è quasi impossibile, soprattutto perché le persone non reagiscono quasi mai e lasciano scivolare molti eventi mafiosi rendendoli solo delle succose notizie sui giornali e novità da raccontare ai propri amici e parenti.

    Piace a 1 persona

  4. Il mio punto di vista riguardo la mafia è che non è solo quella americana ma in generale, è un argomento che abbisogna di una conoscenza approfondita, i loro atteggiamenti sono troppi nascosti e relativi da ogni zona e coltura. Dunque per poter parlare su tale tema, ci conviene entrare in contatto con personaggi così come il professor Salvatore Lupo che è in grado di trasmettere una parte della realtà con non è facile da capire.

    Piace a 1 persona

  5. L`evento è stato molto interessante. La mafia sembra indistruttibile ma in realtà le nuove generazioni piano piano potrebbero abbatterla. Basterebbe insegnare a loro soprattutto tramite la scuola l`importanza dell’onestà e del “combattere” per una società migliore.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...